Decking open air. Un esempio pratico sulla posa di un pavimento in legno per esterno a bordo piscina

Pubblichiamo il seguente articolo per gentile concessione da parte di A.I.P.P.L. - Associazione Italiana Posatori Pavimenti in Legno - PARQUET e POSA n.01, Marzo 2019
Articolo a cura di Stefano Ghinelli - Consigliere AIPPL


Decking open air

Siamo a fine giugno 2019 nella periferia di Modena, in piena canicola estiva. Veniamo chiamati per un sopralluogo di un pavimento decking a bordo piscina.

Il contesto è una bellissima villa storica della periferia di Modena, utilizzata dalla committenza per ospitare visitatori e turisti.

Arrivati in cantiere ci troviamo davanti a questa magnifica struttura completamente "assediata" da artigiani e operai del posto per un’importante attività di ristrutturazione.

Noi ci concentriamo sulla piscina, nostra area di interesse. Il piccolo invaso e la zona circostante non presentano alcun genere di protezione sia dall’irraggiamento solare sia dalle precipitazioni atmosferiche. La nostra dunque sarà una sfida: posare un pavimento su un’area lasciata all’incuria, al trascorrere delle stagioni e alle avversità climatiche.

Effettuato il sopralluogo, dove ci accordiamo sulla tipologia di essenza, sugli spessori, sul senso di posa, sulla finitura del bordo piscina e bordo prato e sulle botole di ispezione necessarie; iniziamo il lavoro.

decking-open-air-02.jpg

I lavori di posa step by step di un decking a bordo piscina

La sottostruttura della pavimentazione

Il primo step per iniziare una posa di questa tipologia di pavimento è posizionare a terra le barre della sottostruttura che, per questo materiale, vedono già collocate, a una distanza prestabilita, le clips di fissaggio per le doghe. Ciò significa che, una volta posizionate le guide alla giusta distanza, il montaggio è molto veloce e non richiede particolari attrezzi né lavorazioni. Le barre, avendo un interasse prestabilito vengono posizionate nel modo giusto aiutandosi con le doghe che sono di diverse lunghezze, ma tutte multiple, in modo da far cadere sempre le giunte di testa sulle barre in alluminio della sottostruttura.

In questo caso abbiamo fissato meccanicamente, con tasselli e viti, le barre in alluminio al sottofondo in cemento per rendere la struttura ancora più solida e stabile.

La posa del decking

La posa è stata eseguita a correre, divisa nei quattro settori seguendo la lunghezza dei lati della piscina. Le congiunzioni tra i quattro settori sono stati fatti a "seguire".

I sottofondi dei quattro settori erano stati creati con quattro pendenze verso il prato per permettere il defluire delle acque piovane. Il pavimento in legno essendo stato fissato al sottofondo in cemento ha assunto questa leggera pendenza nei quattro lati (pendenza minima impercettibile).

Le botole di ispezione

Per ultime sono state create le botole di ispezione per accedere alla zona tecnica della piscina posizionata sotto al pavimento stesso.

Nell'immagine a fianco l’area della piscina durante il sopralluogo e a inizio lavori.

Legno Ipè protagonista

Il legno decking scelto dal cliente è stato un Ipè (provenienza sud americana) larghezza 90 mm, spessore 21 mm, lunghezze miste da 900/1200/1500/1800/2100 con sottostruttura in alluminio+clips di spessore 18 mm. L’interasse della sottostruttura è di 350 mm, mentre l’interasse tra le doghe preselezionate dalle clips già premontate è di 96 mm.

decking-open-air-04.jpg La posa è stata eseguita a correre, divisa nei quattro settori, seguendo la lunghezza dei lati della piscina.

Una volta terminata la posa, il pavimento in legno è stato trattato con un olio apposito per pavimenti in legno decking, e periodicamente, in accordo con la committenza, effettuiamo cicli di manutenzione straordinaria per pulire la superfice lignea dall’ingrigimento e sporcizia e per applicare un nuovo trattamento protettivo. La pulizia viene effettuata con un nuovo sistema di pulizia per pavimenti in legno utilizzando una macchina lavapavimenti a rulli controrotanti e un detergente intensivo.

decking-open-air-05.jpg Trattamento con olio apposito per pavimenti in legno decking

decking-open-air-01.jpg Il decking outodoor a bordo piscina ultimato


Stefano Ghinelli - Consigliere AIPPL, gestisce con i genitori Stil Legno snc, a Formigine (Modena). È tra i 20 professionisti che, primi in Italia, hanno conseguito la certificazione di Posatore qualificato di pavimentazioni prefinite e rivestimenti di legno e/o base di legno