Concretezza, 10 tavoli tematici per comprendere il futuro del calcestruzzo

iic-istituto-italiano-del-calcestruzzo.jpg

Il 26 e 27 settembre 2019 al Castello di Rivalta (Piacenza) si svolgerà la terza edizione di Concretezza.

D.  Geom. Cocco, anche quest’anno la Fondazione Istituto Italiano per il Calcestruzzo (FIIC) da lei presieduta, organizza per la il terzo anno consecutivo Concretezza: si può dire quindi che questo evento sia ormai diventato un appuntamento fisso per il vostro settore?

SC. Dopo il grande successo avuto nell’ultima edizione delle Giornate del Calcestruzzo 2018 a Piacenza, Concretezza. Fortemente voluta dall’ISTITUTO ITALIANO PER IL CALCESTRUZZO è diventata un appuntamento fisso in quel di Piacenza, dove quest’anno sarà assente l’evento fieristico. Abbiamo scelto il meraviglioso Castello di RIVALTA, nell’immediata periferia di Piacenza, a fare da degna cornice a questa manifestazione, che la nostra Fondazione ha individuato come il luogo dove affrontare le principali tematiche di attualità presenti all'interno del settore delle opere pubbliche e private in calcestruzzo e ha l'ambizione di diventare il punto di riferimento forte e riconoscibile per tutti coloro i quali intendano condividere il proprio impegno per raggiungere l'ambizioso traguardo della qualità del costruito.

D.  Geom. Cocco, ci parli allora dell’edizione 2019. 

SC. La manifestazione di quest’anno si svolgerà, come detto, il 26 e il 27 settembre al Castello di Rivalta. Diversamente dalla formula dello scorso anno più improntata al modello del convegno, abbiamo deciso che quest’anno fosse più importante il confronto tecnico tra gli specialisti, proseguendo il dialogo iniziato lo scorso anno e innescato dalle vicende infrastrutturali che hanno riguardato il nostro paese. Sempre nell’ottica pragmatica che ci contraddistingue, organizzeremo dei Tavoli di lavoro a cui parteciperanno esperti di ogni comparto della nostra filiera.

concretezza-video.jpg

D.  Mi potrebbe anticipare i temi che toccherete?

SILVIO-COCCO-02---TEKNA-CHEM---TENSOFLOOR.jpg

SC. Durante la prima giornata gli invitati siederanno insieme ad altri specialisti del loro settore e avranno l’obiettivo e il compito di formulare una serie di proposte di miglioramento dell'“ecosistema calcestruzzo” attraverso la definizione di effettive ed efficaci soluzioni da sottoporre all'attenzione dei Decisori.

Gli inviati saranno assegnati a uno dei 10 Tavoli Tematici individuati dal nostro Comitato Tecnico-Scientifico, ne cito alcuni per esemplificare: avremo un tavolo composto da Committenti pubblici e privati, poi i Progettisti e Direttori lavori, un tavolo con rappresentanti delle imprese costruttrici, un tavolo fornitori di materie prime, fino ad un tavolo, che riteniamo importantissimo, al quale siederanno esponenti del mondo della formazione e della scuola.

D.  La Fondazione ha quindi in programma di realizzare una pubblicazione di quanto emergerà durante l’evento?

SC. Certamente, direi che è il nostro obiettivo finale. I singoli tavoli tematici prepareranno un documento dove verrà messo a fuoco tutto ciò che si riterrà migliorabile e le relative proposte di miglioramento; il secondo giorno di lavori infatti prevede una Sessione Plenaria interattiva in cui si tireranno le fila delle questioni sviluppate e si getteranno le basi per realizzare un documento tecnico propositivo riassuntivo, condiviso dai professionisti del settore e dagli amministratori coinvolti nella gestione delle infrastrutture.

Il documento sarà immediatamente divulgato all’intero settore attraverso i nostri canali di informazione a noi vicini da sempre, come ADNKRONOS, Ingenio, Inconcreto e le Strade e altre testate.

castello-di-rivalta-visto-dal-fiume-trebbia.jpg

D.  La Fondazione, come sta procedendo nell’organizzazione di questo evento? Come è possibile partecipare?

SC. La Fondazione sta lavorando sodo all’organizzazione dell’evento tra mille difficoltà, tenuto conto del particolare momento che il nostro settore sta attraversando; fortunatamente la nostra Fondazione può contare sulla disponibilità materiale ed economica dei suoi soci fondatori, senza i quali non sarebbe stato possibile una simile organizzazione. 

Concretezza ha ottenuto il patrocinio dal Consiglio Nazionale degli Ingegneri, dall’ordine degli Ingegneri della Provincia di Piacenza, città ospitante, e quello del C.R.O.I.L. (Consulta Regionale Ordini Ingegneri Lombardi) 

I partecipanti ai tavoli sono stati selezionati dal Comitato Tecnico Scientifico della Fondazione, comunque saranno gradite ulteriori richieste di partecipazione; per informazioni sull’evento è opportuno contattare la Fondazione stessa all’indirizzo di posta elettronica Fondazione@istic.it


Concretezza è ...

“Concretezza” è un evento organizzato dalla Fondazione Istituto Italiano per il Calcestruzzo che può annoverare fra i suoi soci fondatori esponenti delle migliori università italiane, degli Istituti per geometri, di primarie aziende produttrici di macchine edili, di progettisti e tecnici del settore.