Pavimentazioni in calcestruzzo fibrorinforzato per Logistica Distributiva

27/09/2019 987

Pavimentazioni ad alta resistenza in calcestruzzo fibrorinforzato per un centro logistico a Lissone

Grazie all’utilizzo di fibre polimeriche FIBRAG® POLY, è stato possibile realizzare una pavimentazione ad alta resistenza, ottimizzando i tempi realizzativi dell’opera.

L’articolo illustra i particolari di progetto e di realizzazione delle pavimentazioni interne dell’ampliamento di un centro logistico a Lissone (MB).

pavimentazioni-calcestruzzo-fibrorinforzato_centro-logistico_fibrocev-06.JPG

Tale intervento ha visto la realizzazione delle pavimentazioni in calcestruzzo del nuovo magazzino logistico distributivo, tutte interamente realizzate con macro fibre polimeriche strutturali FIBRAG® POLY: PSF55-TP.

Date le forti sollecitazioni gravanti sulla pavimentazione, sia carichi statici che dinamici, la soluzione in calcestruzzo fibrorinforzato è stata identificata come la migliore in termini sia realizzativi che prestazionali. Tale tipologia ha infatti permesso di garantire così un rinforzo in tutta l’altezza della sezione oltre a dimezzare le tempistiche di realizzazione delle opere stesse.

Il progetto della pavimentazione è stato condotto in collaborazione con il Geom. Riccardo Romanini e il Geom. Marco Bianchi della SO.CO.PAV. di Senago (Mi), ponendo particolare attenzione anche al mix-design del calcestruzzo.

Nell’articolo sono specificati tutti i parametri di progetto e le metodologie realizzative delle pavimentazioni.

pavimentazioni-calcestruzzo-fibrorinforzato_centro-logistico_fibrocev-05.JPG

Il progetto della pavimentazione in calcestruzzo fibrorinforzato

Il progetto ha previsto la realizzazione delle pavimentazioni in calcestruzzo fibrorinforzato per l’ampliamento di un’area di stoccaggio intensiva, per una superficie di intervento complessiva di circa 10.000 mq.

La necessità di realizzare la pavimentazione in calcestruzzo fibrorinforzato è stata dettata dagli elevati carichi, sia statici che dinamici, gravanti sulla pavimentazione.

I carichi

Nel progetto della pavimentazione sono stati considerati i seguenti carichi:

  • CARICHI STATICI
    Carico uniformemente distribuito (cataste di pannelli a base legno)
    4.900 kg/m2
  • CARICHI DINAMICI
    Carrello elevatore LINDE H80/1100T
    10.194 kg/ruota

Il calcestruzzo

Per il progetto è stata posta particolare attenzione al mix design del calcestruzzo, per garantire la corretta integrità della pavimentazione sia durante le prime ore di maturazione del calcestruzzo, che per preservarne la vita utile in relazione ai carichi agenti e al ritiro del calcestruzzo stesso.

Nello specifico, è stato utilizzato un calcestruzzo cosi definito:

pavimentazioni-calcestruzzo-fibrorinforzato_centro-logistico_fibrocev-01.JPG

I getti per la realizzazione della pavimentazione sono stati eseguiti attraverso la stesa meccanizzata di circa 2.000 mc di calcestruzzo (con Laser Screed), con campi giornalieri di getto di 1.000 mq c.ca.

Le fibre

Per la realizzazione della pavimentazione fibrorinforzata sono state utilizzate le fibre polimeriche FIBRAG® POLY: PSF 55-TP.

pavimentazioni-calcestruzzo-fibrorinforzato_centro-logistico_fibrocev-02.JPG

Vantaggi con l’utilizzo delle fibre polimeriche FIBROCEV FIBRAG® POLY PSF 55-TP

  • eliminata la rete elettrosaldata superiore (ad eccezione degli angoli liberi)
  • diminuzione dei tempi di posa del calcestruzzo
  • elevate resistenze residue del calcestruzzo
  • contrasto dei fenomeni di ritiro del calcestruzzo
  • maggior resistenza ai carichi dinamici e statici
  • maggior resistenza all’impatto e alla caduta dei materiali
  • maggior durabilità della pavimentazione
  • maggior resistenza agli sbalzi termici della pavimentazione
  • omogeneità delle prestazioni in tutta l’altezza della sezione

Modello di calcolo pavimentazione

Il progetto della piastra allo Stato Limite Ultimo (SLU) si basa sulla teoria delle linee di rottura (Yield Line Theory), che richiede un'adeguata duttilità per assumere comportamenti plastici.

pavimentazioni-calcestruzzo-fibrorinforzato_centro-logistico_fibrocev-03.JPG

Per il calcolo allo Stato Limite di Esercizio (SLE), è stata eseguita un’analisi sezionale non lineare con calcolo dell’apertura di fessurazione.

Il calcolo dell’apertura di fessura è svolto in accordo all’equazioni 7.7-22, 7.7-23 e 7.7-23 del Model Code 2010.

La scelta del limite di fessurazione è stata condotta in accordo alle indicazioni contenute nel paragrafo 4.1.2.2.4 del DM 2018. In particolare essendo le armature poco sensibili e le condizioni ambientali ordinarie, il limite di fessurazione, è pari a w2 = 0.3mm.

La verifica della pavimentazione è stata condotta applicando i carichi nelle diverse posizioni della lastra: centro lastra, tangente al bordo libero e angolo lastra. Precisamente lo schema di carico è riportato nella figura sottostante:

pavimentazioni-calcestruzzo-fibrorinforzato_centro-logistico_fibrocev-04.JPG

Tipologia strutturale

Viste le particolari richieste per la logistica dello stabilimento, il modello di calcolo impiegato ha restituito la seguente soluzione progettuale:

  • armatura delle lastre in calcestruzzo di spessore medio pari a 20 cm mediante l’utilizzo di rete elettrosaldata φ8 con maglia 200 x 200 mm su tutta la superficie e doppia in corrispondenza degli angoli liberi a cui sono state aggiunte fibre polimeriche FIBRAG® POLY: PSF 55-TP con dosaggio di 1,5 kg/m3. Le reti elettrosaldate sono state posate su distanziatori di altezza 5 cm. Tutte le verifiche dei momenti sia positivi che negativi sono state condotte integrando il contributo delle fibre polimeriche e la rete elettrosaldata.

Le fibre polimeriche strutturali FIBRAG® POLY: PSF 55-TP, grazie all’elevato grado di adesione, interazione e di distribuzione uniforme all’interno della matrice cementizia, forniscono un eccellente rinforzo tridimensionale della sezione, incrementando le resistenze residue a trazione del calcestruzzo.

L’unicità della geometria delle fibre FIBRAG®, ha garantito un’elevata miscelabilità nella matrice cementizia, senza creare né effetti di “balling” né affioramenti delle stesse fibre sulla superficie della pavimentazione.

... CONTINUA LA LETTURA NEL PDF ALLEGATO

Per maggiori informazioni >>> fibrocev.it