Le tipologie di sistemi radianti: focus normativo

Nella revisione della norma UNI EN 1264, attualmente prossima alla fase di inchiesta, sono state aggiunte molte tipologie di sistemi radianti, sia a pavimento che a parete e soffitto. 

La suddivisione tra sistemi radianti ad alto spessore (o sistemi tradizionali) e a basso spessore, o a bassa inerzia, non è riportata in nessuna normativa. Nel presente articolo sono descritte le tipologie di sistemi radianti annegati e sospesi (con intercapedine di aria).

classificazione-sistemi-radianti.jpg 
Classificazione dei sistemi radianti

I sistemi radianti a soffitto con intercapedine di aria

Le tipologie descritte di seguito sono oggetto della norma ISO 18566 dal titolo “Building environment design -- Design, test methods and control of hydronic radiant heating and cooling panel systems -- Part 1: Vocabulary, symbols, technical specifications and requirements” che riguarda la progettazione, i calcoli e l’installazione di sistemi a soffitto appesi (con intercapedine d’aria) in riscaldamento e raffrescamento.

pannelli-radianti-soffitto-2.JPG

pannelli-radianti-soffitto.jpg

 

I sistemi radianti a parete con intercapedine di aria

Le tipologie riportate di seguito in figura (sistema radiante a parete con intercapedine d’aria) non sono descritti in nessuna normativa. I medesimi sistemi installati in aderenza sono invece oggetto della norma UNI EN 1264 (sistemi radianti a parete annegati nelle strutture).
sistemi-radianti-parete.jpg
Figura 4. Sistemi radianti a parete

La proposta di tipologie di sistemi radianti annegati secondo il prEN 1264:2019

Nella tabella di seguito sono descritte le tipologie di sistemi radianti annegati, a pavimento, parete o soffitto. Si differenziano dai sistemi sospesi (o pannelli) per l’assenza di intercapedini di aria. Negli schemi di seguito sono riportati esempi di applicazione delle tipologie riportate di Tabella.

tipologie-sistemi-radianti-annegati.JPG

CONTINUA LA LETTURA NEL PDF ALLEGATO